Biometano: cos’è e a cosa serve.

Il biometano è ecologico

Il Biometano è un gas derivato dal biogas che si forma spontaneamente dalla fermentazione di materia organica e sottoposto ad un processo di raffinazione e purificazione che porta la concentrazione di metano a superare il 98%.

Esattamente come il gas naturale o metano fossile, il biometano può contribuire alla riduzione emissione gas serra, può essere utilizzato come combustibile per veicoli a motore, può essere immesso nella rete di distribuzione nazionale (riscaldamentio domestico), può essere trasportato e stoccato per la successiva produzione di energia anche in luoghi molto distanti dal sito produttivo. Prodotto da fonti rinnovabili, sottoposto a un processo di purificazione raggiunge la qualità del gas naturale e, rispettando le caratteristiche chimico-fisiche previste nelle direttive dell’ Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico (AEEGSI), è idoneo alla successiva fase di compressione per l’immissione nella rete del gas naturale.

Attualmente l’incentivazione del biometano è disciplinata dal DM 5 dicembre 2013 che, in attuazione del Dlgs 28/2011, completa il quadro normativo in tema di promozione dell’energia da fonti rinnovabili come da direttiva 2009/28/CE.

Il Decreto prevede un incentivo monetario per il biometano immesso nella rete di trasporto o di distribuzione del gas naturale senza specifica destinazione d’uso, il rilascio di Certificati di Immissione in Consumo (CIC) per il biometano immesso nella rete del gas naturale con destinazione specifica per i trasporti, un incentivo monetario per il biometano immesso nella rete del gas naturale e utilizzato in impianti di cogenerazione che è il processo di produzione contemporanea di energia meccanica (solitamente trasformata in energia elettrica) e di calore.

Diffusione impianti di biometano

La rete di distribuzione del biometano comprende le reti di trasporto e distribuzione del gas naturale in concessione, le altre reti di trasporto (reti private), i sistemi di trasporto mediante carri bombolai, i distributori di carburanti per autotrazione sia stradali che ad uso privato (compreso l’uso agricolo) anche non connessi alle reti di trasporto e distribuzione.

2018-01-29T10:43:42+00:0029 giugno 2017|